fbpx
1

Foto di Italgraniti

3

Foto di Italgraniti

foto-i

Foto Italgraniti

4

 

 

– L’ARTE DEL RIVESTIMENTO –

Nella ristrutturazione la fase più ardua è quella di trovare un corretto rivestimento alle pareti, che sia una cucina, che sia un living o che sia un bagno. Questo perché lo stesso rivestimento da origine al tuo arredo ed è ciò che contraddistingue il tuo carattere ed è come mettere la propria firma sul proprio capolavoro.

Noi dell’impresa Cesarini oltre che ristrutturare le vostre case accompagniamo nelle scelta i nostri clienti, cerchiamo di capire la personalità del nostro cliente per offrire il rivestimento a lui più congeniale tramite i nostri fedelissimi fornitori

Ad esempio per una persona briosa noi consigliamo di elaborare le pareti con una trama patchwork cosi da rendere allegro il proprio ambiente, invece per una personalità che esalta l’eleganza consiglierei colori tenui e non contrastanti, infine per chi ama il “particolare” consigliamo resine che possono alleggerire lo spazio del vostro ambiente

Ricordati il rivestimento è come un abito su misura e noi dell’impresa Cesarini siamo i vostri “sarti”.

GUARDIAMO PIÙ NEL  DETTAGLIO

BASTA CON LA SOLITA TINTA, RIVESTIAMO!!

Il rivestimento di pareti è un elemento imprescindibile per un ambiente, che sia una casa, un centro commerciale o un’azienda. Può essere realizzato con tanti materiali, che ne determinano l’effetto finale, dal gres porcellanato al legno, dal mosaico alla resina, quale scegliere? Vediamolo insieme.

Di seguito elencheremo qualche materiale adatto al rivestimento, le loro specifiche tecniche e quando utilizzarli:

mosaico

Foto di Iba Mosaico

18

Foto di Iba Mosaico

MOSAICO: Se sei una persona tradizionale che non ama cambiare, il mosaico è il materiale da scegliere perché abbina bellezza e concretezza senza tempo.

Infatti questo rivestimento ha una storia millenaria, è molto diffuso ed adatto  per creare superfici o realizzare pannelli murali soprattutto di grandi dimensioni, che si caratterizzano per la componibilità del disegno, per la flessibilità d’uso, per le potenzialità di caratterizzazione (in base alla tipologia, al soggetto, ai materiali, ai colori) a partire da una pratica, quella della composizione di mosaico che mantiene la sua artigianalità e garantisce comunque l’unicità dei risultati. E’ un materiale importante  ed adatto soprattutto negli spazi indefiniti come rivestimento di nicchie o come pareti tonde.

2

Foto di Italgraniti

66

Foto Italgraniti

 

GRES PORCELLANATO: Per un individuo semplice ma allo stesso tempo creativo,  il grès porcellanato è il materiale più adatto, perché ti consente di lavorare le pareti con diverse trame e rifiniture.

Queste piastrelle possono avere un supporto chiaro o colorato, ottenute per pressatura. Si tratta di piastrelle estremamente compatte e caratterizzate da porosità quasi nulla, soprattutto con un grado di assorbimento dell’acqua bassissimo. Le ottime caratteristiche tecniche ne hanno decretato grande diffusione per tutti i campi di utilizzo. Il gres porcellanato può essere smaltato o non smaltato (naturale), colorato in massa o a supporto non colorato. Nel caso del gres sono possibili e frequenti anche successive lavorazioni quali: levigatura, lappatura, rettifica, allo scopo di raggiungere particolari aspetti estetici. Infatti si possono ottenere anche effetti come finta pietra oppure finto legno e questa particolarità le rende il prodotto più commerciale e diffuso.

rivestimento-in-resina

“Microcemento”  Eseguito da Impresa Cesarini

rivestimento-in-resina-2

“Microcemento”  Eseguito da Impresa Cesarini

3rivestimento-in-resina-2

“Microcemento”  Eseguito da Impresa Cesarini

RESINE: Può essere una soluzione gradita per i committenti che “amano i colpi ad effetto” in quanto la sua lavorazione lascerà di stucco chi entrerà nella vostra casa.

Negli ultimi anni, la resina sta acquisendo un ampio successo, grazie alla sua capacità di riprendere gli stessi aspetti estetici dei materiali più comuni, quali il vetro, il legno e il cemento, ma al contempo, di aumentarne la resistenza all’usura e rendere le superfici completamente impermeabili. I rivestimenti in resina sono costituiti da polimeri sintetici termoindurenti e facilmente modellabili.
Proprio grazie a queste peculiari caratteristiche, le resine vengono impiegate per la realizzazione di superfici varie, in particolar modo di rivestimenti di complementi d’arredo o di pareti.
Una particolarità che rende la resina un elemento molto diffuso tra le ristrutturazioni negli ultimi anni è che possono essere posate su una superficie già esistente, senza per questo provvedere alla rimozione. Nel caso in cui il sottofondo si presentasse particolarmente danneggiato, allora, sarà il caso di provvedere alla sua sistemazione, ricorrendo a impasti appostiti.

SONY DSC

rivestire-le-pareti-col-legno

LEGNO: Il legno è un materiale che abbina delicatezza e concretezza, tu che stai leggendo questo articolo e ti rispecchi in questa descrizione, devi sapere che questo materiale è adatto a te!!!

Infatti i rivestimenti e le boiserie in legno di qualità sono per lo più in massello nelle varie specie legnose. Questi hanno la necessità di essere trattati con vernici naturali ed atossiche ad olio vegetale e cere animali che garantiscono la protezione nel tempo, la trasparenza e la morbidezza al tatto che solo questo tipo di verniciatura assicura. Una caratteristica importante è che la trama e l’effetto possono essere personalizzate attraverso progetti (che noi studieremo appositamente per voi) e adattabili a qualsiasi arredamento e stile. Inoltre i materiali utilizzati nel commercio del legno, sempre nel campo del rivestimento sono l’abete, noce, rovere, abete antico, frassino, castagno… e molto altro.

Pin It on Pinterest

Share This