fbpx

Bonus casa: quali novità?

Con l’approvazione in Consiglio dei Ministri della Legge di Stabilità 2017 sono stati confermati ed estesi gli incentivi pluriennali per i condomini e crescenti in modo proporzionale al miglioramento energetico o della sicurezza statica, incluso il bonus ristrutturazioni.

L’intenzione del Governo è di prorogare per un altro anno gli incentivi per la riqualificazione delle singole unità immobiliari e di cinque anni i bonus per i condomìni e le detrazioni per gli interventi di messa in sicurezza antisismica.

Sismabonus

Nel 2017 arriva la novità del cosiddetto “sismabonus” con agevolazioni sull’Irpef fino all’85% del costo sostenuto, cavallo di battaglia del Governo per la messa in sicurezza degli edifici, sarà quasi certamente ampliato. Al momento ne possono usufruire gli edifici in zona sismica 1 e 2. Col nuovo meccanismo dovrebbero essere inclusi anche gli immobili in zona 3.

Funzionerà molto probabilmente con una detrazione fiscale del 50%, che sarà possibile richiedere fino al 31 dicembre 2021.

Il Governo vorrebbe inoltre maggiorare la detrazione al 70% o all’80% in caso di miglioramento di una o due classi di rischio e al 75% e 85% in presenza di miglioramenti riguardanti tutto l’edificio condominiale.

Bonus Ristrutturazioni: chi può ottenerlo?

Possono usufruirne proprietari dell’immobile, inquilini in affitto, usufruttuari e nudi proprietari.

Per i seguenti interventi detraibili: opere di manutenzione ordinaria delle parti comuni dell’edificio, manutenzione straordinaria, ristrutturazione edilizia, risanamento conservativo.

Al fine di usufruire delle agevolazioni sulle ristrutturazioni, come per l’ecobonus, bisognerà essere in possesso della fattura e del bonifico parlante; inoltre sarà necessario presentare una dichiarazione di ristrutturazione.

Nel caso in cui gli interventi vengano effettuati su condomini privati o edifici dell’Istituto autonomo case popolari, dovrebbe esservi invece tempo fino al 31 dicembre 2021. Questo perché programmare un intervento conciliando più proprietari o inquilini può richiedere tempi maggiori e la proroga annuale non darebbe le certezze sufficienti.

Bonus Mobili

Bonus del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe energetica elevata da destinare alle abitazioni oggetto di ristrutturazione.

Pin It on Pinterest

Share This